FLP Affari Esteri

Coordinamento Nazionale

Get Adobe Flash player

Congedo per eventi e cause naturali

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INTEGRATIVO DEL CCNL DEL PERSONALE DEL COMPARTO MINISTERI SOTTOSCRITTO IN DATA 16.2.1999

………………………

 

Titolo II

 

………………………

 

Capo III
CAUSE DI SOSPENSIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

 

…………………….

 

Art. 9
(Congedi per eventi e cause particolari)

 

1. I dipendenti hanno diritto ai permessi e ai congedi per eventi e cause particolari previsti dall' art. 4, comma 1 della legge n. 53/2000.

2. Per i casi di decesso del coniuge, di un parente entro il secondo grado o del convivente stabile, pure previsti nel citato art. 4 della legge n. 53/2000 trova, invece applicazione la generale disciplina dei permessi per lutto, contenuta nel comma 1, seconda alinea dell'art. 18 del CCNL del 16.5.1995.

3. Resta confermata la disciplina dei permessi retribuiti contenuta nell' art. 18 del CCNL del 16.5.1995, con le seguenti precisazioni:

 

a.     Il comma 2 è così sostituito:

"A domanda del dipendente - per particolari motivi familiari o personali debitamente documentati - possono essere inoltre concessi, nell'anno, tre giorni di permesso retribuito. Il dipendente, in alternativa, può fruire di n. 18 ore complessive di permesso utilizzabili in modo frazionato. Le due modalità di fruizione dei permessi non sono cumulabili".

 

b.     Il comma 3 è così sostituito:

"Il dipendente ha, altresì, diritto ad un permesso retribuito di quindici giorni consecutivi in occasione del matrimonio che può essere richiesto anche entro i trenta giorni successivi all'evento."

 

c.      il comma 6 è integrato, dopo la parola "ferie" dal seguente periodo:

"e possono essere fruiti anche ad ore nel limite massimo di 18 ore mensili".


CCNL Ministeri








LA DOLOROSA STRADA